Solstizio d'estate
 

20 giugno 2020, ore 23.43.
Il solstizio d'estate.
Il giorno dell’anno in cui la luce solare dura di più, vincendo sul buio della notte.
Durante il solstizio d’estate, come suggerisce la stessa parola solstĭtĭum composta da sōl "Sole" e sistĕre "fermarsi", il sole sembra arrestare il suo moto apparente lungo l’eclittica, raggiungendo il punto di declinazione massima per poi cominciare ad abbassarsi.
Sin dall’antichità l’evento è carico di riti e simbologie e gli uomini hanno sempre studiato la connessione esistente tra i movimenti degli astri e la vita terrena, tentando di spiegare come il cielo e la terra si interconnettano nel moto perenne che regola la vita e la natura.

In Sicilia vi è un luogo speciale dove poter osservare tale fenomeno e dove gli uomini hanno agito sulla terra nel tentativo di congiungersi al cielo, dando completezza alla bellezza del creato.

Nei pressi di Montalbano Elicona, un antico borgo medievale abbarbicato tra i monti Nebrodi e Peloritani, vi è il sito megalitico dell'Argimusco.


 

Nel borgo di Montalbano Elicona nel 1300 visse il re aragonese di Federico III, re di Trinacria e di Sicilia, insieme alla sua sposa Eleonora d'Angiò. 

Da documenti antichi, celati nel segreto di biblioteche stantie, emerge come proprio nel sito dell'Argimusvo il solstizio d'estate possa essere rimirato in modo particolarissimo, in quanto in questo giorno il sole sorge esattamente sul megalite dell’Aquila, che rappresenta l’emblema dell’intera area rocciosa.

Il borgo di Montalbano Elicona e il sito dell'Argimusco custodiscono molti altri segreti che spero di potervi presto raccontare attraverso la magia della scrittura....
 
 
 
Home Page